venerdì 15 giugno 2007

G8 - Gay Pride... una riflessione...

Io vedo in questi giorni fra i "nuovi" fatti del g8 e il gay pride un uscire fuori di personalità notevoli all'interno di blog, aggregatori e chi più ne ha più ne metta.
Il punto mi sembra sia questo:
- Questione g8: i comunusti sfasciavetrine, nullafacenti, vestiti male, e probabilmente anche un po' froci...hanno rotto le palle, ha fatto bene la polizia a picchiarli selvaggiamente, anzi forse ne ha date poche.
- Questione Gay: sti frocioni che passano il tempo a giocare a incularella dovrebbero per il buon gusto e perchè ci fanno anche un po' schifo, starsene a casa loro a fare queste porcate, se proprio devono, sennò, cosa preferibile, dovrebbero essere curati in qualche modo, magari da qualche prete che ancora pratica le tradizionali arti di esorcismo, cosi finalmente questi frociazzi possano apprezzare la cara vecchia figa.

Ora, da ragazzo etero di sinistra (ogni giorno che passa sempre + a sinistra) visto che questi benpensanti, moralisti e cultori delle tradizioni vorrebbero un bello stato autoritario, cattolico tradizionale, insomma un bel ventennio dove sti comunisti del cazzo si levino dalle palle....DIAMOGLIELO, cazzo DIAMOGLIELOOOOOOOOOOOOO

quello che non capite oggi sono i froci e i comunisti, domani siete voi!

8 commenti:

Anonimo ha detto...

hai ragione...

Anonimo ha detto...

Guarda, te lo dico da amico.
Mettiti l'anima in pace: il paese di Pulcinella non sarà mai di sinistra.
Siamo troppo individualisti.

Anche i ragazzotti che di sabato sera si vanno a bombare nei centri sociali.

Chi per uno, chi per l'altro, ci facciamo tutti i cazzi nostri.
Ce l'abbiamo nel DNA.

Non esite un progetto comune: non ce ne fraga un cazzo di nessuno.

AzouZ ha detto...

Ti rispondo anche se non so quando e se leggerai!

Non pretendo nulla, non spero che l'italia diventi mai uno stato di sinistra vero, ma almeno un compromesso si, è ovvio pensare ai propri cazzi ma salvaguardare gli altri e vivere bene tutti non esclude di vivere bene noi stessi...

La Spagna insegna, magari non è oggi o l'anno prossimo ma prima o poi ce la faremo!!

Paolo Bologna ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Bologna ha detto...

Dovresti vergognarti per quello che hai detto...
Io non sono malato, e pago le tasse quanto te, se poi il GayPride e' un baraccone carnevalesco, te lo posso concedere, ma da qui' a frasi fasciste e razziste nei confronti di persone come te la cui unica differenza e' l'affettivita' e' una vergogna.

AzouZ ha detto...

forse non hai letto bene il discorso che ho fatto, era un discorso ironico contro queste derive clericali, fascistoidi e moralisteggianti che vanno avanti da tempo in italia.

Catalan ha detto...

allora hanno fatto bene i ragazzi di sinistra a dare contro i poliziotti?

AzouZ ha detto...

Non hanno fatto bene, ma è necessario anche comprendere che la polizia nel caso del g8 non è stata affatto esente da colpe. Inoltre un agente di polizia dovrebbe essere addestrato apposta per evitare di perdere la calma e di rispondere allo stesso modo dei black bloc....