giovedì 22 novembre 2007

Fare soldi online: da soli o in collaborazione?



Dopo il successo del precedente post "Fare soldi online: idea geniale o strategia mirata?" voglio seguire il filo logico di quel post e trattare un altro argomento secondo me molto importante: la collaborazione.

I più anziani forse direbbero "meglio soli che male accompagnati", ma nell'ottica di internet e del web 2.0 la collaborazione fra blogger/webmaster, diventa di fondamentale se non primaria importanza. Al solito se avete un'idea geniale, rinchiudetevi in un bunker e comunicate il meno possibile con gli altri per non farvela fregare, ma qui si parla di persone normali, con idee normali (a volte ottime a volte meno..) che vogliono adoperarsi con forza di volontà verso un obiettivo concreto.

E da soli difficilmente andrete da qualche parte :D
Cosa vuol dire collaborazione, beh sembra semplice ma non lo è, è necessario, sempre a mio modo di vedere, approcciarsi ad essa in un modo che sia sincero e vero, la falsità non paga mai, evitate quindi di commentare blog nella speranza che il blogger ricambi, può essere utile, ma si ferma li, se invece avete dei blog che seguite indipendentemente e che ritenete meritevoli, è li che interviene la collaborazione vera, fatevi avanti e proponete idee, oltre a un amico guadagnato (anche questo è guadagno online ;)) avrete probabilmente più chances di guadagno (andrà diviso è vero).

Il meccanismo è quello della joint-venture:
Una joint venture è un accordo di collaborazione con cui due o più imprese (mantenendo la propria indipendenza giuridica) necessitano di collaborare per la realizzazione di un progetto di natura industriale o commerciale e che vede l'utilizzo sinergico delle risorse portate dalle singole imprese partecipanti ma anche un’equa suddivisione dei rischi legati all’investimento.

In una joint venture possono esserci due tipi di accordi: contrattuale e societario.

* Il primo non fa sorgere una società comune ma solo un accordo fra le parti per gestire un’iniziativa comune per poi dividerne successivamente gli utili.

* Il secondo è un contratto che si caratterizza per la disciplina dell’attività della società mista, del rapporto fra i soci e della ripartizione degli utili.


Se lo adoperano migliaia di imprese nel mondo..un motivo ci sarà...

Sperando di esservi utile con questi piccoli consigli, apro la discussione!

2 commenti:

DanieleMD ha detto...

Per capire meglio..
Per joint-venture intendi quindi pubblicare sul blog di un'altro e dividere i guadagni?
E' una buona idea ma non credo che molti blogger lo farebbero...

Val3riO ha detto...

l'idea base è quella, ma anche di gestire (per via anche della diversificazione di cui parlo nell'altro post) dei blog in due, tre o più persone! Dividi i guadagni, ma meglio dividere cento in due che tenersi 10 da solo no?