venerdì 2 novembre 2007

Strategia della tensione

Questo post sarà sicuramente oggetto di critiche.
Questo post non giustifica nessuno, ma vorrebbe far riflettere.

Ad oggi siamo sommersi (parola che sento dire da parecchi giorni) da stranieri. In particolare sembra da Rumeni, sia di etnia Rom che non.
Ultimamente questi rumeni (di tutte le etnie) si stanno macchiando spesso di efferati delitti. Ovviamente, da destra, ma diciamocelo anche da sinistra, tutti a dare contro ai rumeni.
E fin qui copione già visto, ho 23 anni e da memoria mia ci sono stati prima i marocchini, poi gli albanesi e ora i rumeni.
Da bravo complottista del cazzo, ragiono, ragiono, ragiono...e ti trovo il complotto o quantomeno vedo in questa escalation un bella strategia mediatica dietro.
Prima che mi prendiate per pazzo cerco di spiegare.
Ferma restando l'escalation criminale di questi periodi, che è abbastanza normale, sembra, causà povertà imperante ma dissimulata in Italia, noto un facile accanimento nei confronti della razza bastarda del periodo, i RUMENI.

Le tv del nano bastardo per quanto possono danno contro ai rumeni e cercano in tutti i modi di far vedere le negligenze o le colpe del governo massimalista/comunista/marxista/lelinista e anche un po' brigatista (che un po' di sano terrorismo non fa mai male) e di Prodi nello specifico. Rimarcando come con le brillanti iniziative del governo precedente (quello del nano bastardo se non vi ricordate), come ad esempio il poliziotto di quartiere (da me non s'è mai visto), abbiano reso l'Italia un posto più sicuro, sicurissimo...(di manganelli loro se ne intendono)
E allora ecco in me viene un dubbio, questo risalto (al di fuori dell'effettiva gravità dei fatti e della doverosa caccia all'uomo), non è strano? non è pilotato? non c'è una strategia dietro?

PS: come dimenticare la strage compiuta dai romeni in quel del Circeo...ah no ho sbagliato...erano romani...

_______________________________

Ti piacciono i miei articoli? sottoscrivi il Feed RSS

 Subscribe in a reader

15 commenti:

andrea g ha detto...

Già, e come sempre due pesi e due misure!

Anonimo ha detto...

grazie per aver reso inutile gli ultimi due minuti passati a leggere sta monnezza.
yawning

Val3riO ha detto...

non hai compreso il senso delle mie parole.
se una persona delinque va punita, anche se è verde con le antennine blu. io sono italiano e se faccio una cazzata mi puniscono, per chi è romeno deve valere la stessa cosa.
la cosa che mi fa schifo è iil circo mediatico e lo sfruttamento delle emozioni delle persone, evidentemente se non mi comprendi la pensi diversamente.
Roma non è mai stata sicura io ci abito e da anni ha problemi intrisechi che lentamente migliorano, penso che se sei di roma conosci i ponti, corviale, valle, primavalle, torbella, tormarancia, i vari residence e non so rumeni la so italianai o di altre etnie.
qua si parla tanto di sicurezza ma si fa la crociata sul rumeno, come se loro fossero la razza bastarda che ammazza stupra ruba.

m1979 ha detto...

Concordo in pieno con quello che hai scritto!! Succede un fatto eclatante e subito si dà la colpa alla relativa categoria (leggasi rumeni)
Ascolto oggi dal tg, tutta la destra dire: "noi lo dicevamo da tempo che bisogna inasprire i controlli" "le leggi che abbiamo fatto noi sull'immigrazione, quelle lì si che erano buone"...

Sephen ha detto...

Hanno ucciso una donna e il colpevole è Berlusconi.

Poi come se non bastasse l'omicidio sarebbe opera dei servizi segreti al servizio dell'opposizione.
Oppure di Bush che vuole creare tensione in Italia per far cadere il governo.

Il colpevole non è certo un "povero Rom" che riposava la vicino ed è stato molestato da una signora agiata moglie tra l'altro di Capitano.

maurizio ha detto...

Ti anticipo che io sono Berlusconiano e convinto, ma ti prego di non tenerne conto come io non terrò conto delle tue (chiare !) idee politiche che sono opposte alle mie.
Cio premesso veniamo al tema :
Non credo che il problema sia dei Rom, dei Rumeni, degli Albanesi o dei Cinesi o Marocchini ma il problema è un problema di generale immigrazione.
Non si può far entrare tutti e poi non riuscire a dargli un lavoro una casa ed un decoroso sostentamento.
Allora : riduciamo gli ingressi a vantaggio della qualità della vita di coloro che entrano. Seguiamoli nel loro ingresso, curiamoci del loro sostentamento, ma cacciamo via chi uccide.
Se quella donna fosse stata tua madre, tua sorella o tua moglie.... la penseresti in altro modo.
Uno stato deve difendere i propri cittadini da tutti coloro che ne attentano alla vita.
Bastardi sono tutti coloro che pensano di potersi nascondere dietro la parola "solidarietà", che è dovuta a tutti ma non a chi uccide. Chi uccide non merita solidarietà. Chi è ucciso merita giustizia.
La sicurezza non ha colore politico e non si chiama Berlusconi o Prodi. Si chiama Stato.

carros 46 ha detto...

tu dici tante belle parole, però chiami chi non è della tua parte "nano bastardo"!!! E allora come la mettiamo?? Da che pulpito viene la predica!!!

Stefano Epifani ha detto...

L'analisi politica lascia davvero a desiderare. Quando argomenti, non lasciarti prendere dagli amori di parte, perdi in lucidità ed in efficacia, anche se dici cose giuste.

Riccardo ha detto...

Grande Maurizio,

la penso esattamente come te; non cambierei una virgola di ciò che hai scritto.

Val3riO ha detto...

per il nano bastardo forse ho sbagliato, ma è una persona che detesto, mi spiace..

@maurizio: levando colori politici il tuo discorso è giusto, ma nonostante ci abbiano provato in tanti non si riesce a bloccare la fame con i muri o con le leggi...

Anonimo ha detto...

heiiii ... ti sei dimenticato di dire che anche gli italiani sono stati emigranti.
Ma in America li confondono tutti con i vati CAPONE, GAMBINO, ANASTASIA etc. ( ndr : mafiosi ) ed erano tutti clandestini. Regolarmente immigrato invece un certo Enrico FERMI.
Certo che non si fà di tutta un'erba un fascio ... e tutti sono rispettabili persone ... sino a quando non vengono presi, però !!!

maurizio ha detto...

Credo che in Italia ci sia bisogno di sicurezza certo, non criminalizzando chiunque, ma con un segnale forte di presenza dello Stato.
Per il "nano bastardo" che hai scritto..... non mi meraviglio delle parole.
Ho capito nella mia vita tante cose (tanti dubbi mi rimangono) e tra tutte ho imparato che : coloro che si professano comunisti e difensori dei deboli sono coloro che più odiano gli operai e più sono essi stessi ricchi; Chi professa la castità..... vestito col saio.... poi si rivela pedofilo; Chi si indigna per un omicidio efferato..... ha messo fuori i delinquenti con l'indulto; Chi dice di combattere contro l'illegalità degli appalti..... è padrone delle Coop.
Meglio Berlusconi che almeno si professa imprenditore e come imprenditore vuole trarre un guadagno dalle sue attività.
Non credo sia deplorevole chi trae il massimo profitto dalle sue attività e lo dice. E' deplorevole chi dice di non volere trarre guadagno e poi ruba di più di Berlusconi.
Non voglio fare una battaglia pro-Berlusconi. Non credo sia questa la sede ma invito tanta gente che lo odia a pensare che se non ci fosse stato lui probabilmente saremmo ancora alla TV di stato e basta. La libertà non ha colori. Ricordalo.

Val3riO ha detto...

a me personalmente da fastidio il suo modo di essere, ma cmq non è la giusta sede penso avremo modo di discuterne in altri post ;)

Anonimo ha detto...

Poogrom.la notte dei cristalli o strategia della tensione-Non si può pensare che a questo

Anonimo ha detto...

Sulla comunità rumena ho scritto già nel mio blog (valentino.splinder.com)

Vale, purtroppo gli immigrati rumeni ( e slavi in generale) rispetto agli altri immigrati creano un problema di ordine pubblico.
Quando devono delinquere, sia per uno scippo che per un furto in appartamento, loro vedono il proprietario dell'oggetto da rubare/rapinare come il peggior nemico, in quel momento.
Ti ammazzano di botte, ti sdraiano per terra e per terra ti ci lasciano.

Persino lo stesso Prodi ammise che con i Rumeni c'era un problema di ordine pubblico: con loro è finito il periodo del ladruncolo, dello scassinatore che aspettava l'uscita del padrone per entrarti in casa.
Questi ti pestano a sangue finchè non hanno ottenuto ciò che vogliono e poi ti buttano nell'immondizia.

Purtroppo hanno alzato non tanto la FREQUENZA di creiminalità, quanto la VIOLENZA.

valentino.splinder.com